La sicurezza dei figli passa dai genitori

Fiabe per piccoliGuardando genitori e nonni con i loro bambini, mi capita spesso di chiedermi quanto siamo protettivi, anche oltre ogni ragionevole limite.
La prima tentazione (parlo per me, ma…) sarebbe quella di evitare ogni più piccola frustrazione ai nostri bimbi.
Provo a spiegarlo con alcuni esempi.

Un giorno, mentre ero seduto in una piazza, mi è passata vicino una nonna col nipotino di pochi mesi che strillava come un disperato.
Ma la cosa particolare è che ad essere più disperata del nipotino era proprio la nonna: cercava, infatti, di calmarlo con gesti e tono di voce talmente esagitati che mettevano ansia pure a me che assistevo alla scena!
Più cercava di calmarlo, più il bambino strillava: non più per dolore, ormai, ma per paura.
Chi non ne avrebbe avuta a vedere una persona che rappresenta un punto di riferimento così preoccupata?

Per fortuna, mi capita anche di trovare genitori sereni e fiduciosi, capaci - di fronte ad una caduta dei loro figli – non solo di soccorrerli ma di accettare anche il naturale fatto che piangano e provino dolore.
Tollerando, cioè, che cadere è un processo insito nel percorso di crescita.
Ecco perchè è più facile vedere quegli stessi bambini lamentarsi meno e tornare subito a giocare (pur se, forse, un pò doloranti) insieme agli amichetti, con la certezza che quel piccolo fastidio passerà. Forse perché l’esempio rassicurante dei genitori ha aiutato anche loro a tranquillizzarsi.

Questo, perciò, è il primo consiglio che mi sento di dare:

Uno dei modi migliori per rassicurare i nostri figli di fronte alle difficoltà consiste nel rilassarsi
e avere fiducia nella loro istintiva capacità di cavarsela.

Ma c’è ancora un altro prezioso consiglio, che riguarda il nostro rapporto con la componente emotiva del bambino e la nostra capacità di ascoltarlo.

Questo secondo consiglio ti permetterà di capire e usare un meccanismo fondamentale delle relazioni umane per essere sensibilmente più incisivo nella relazione con tuo figlio.
Se vuoi conoscerlo, iscriviti al corso gratuito “Genitori da favola”: riceverai alcuni importanti suggerimenti su come usare le storie per sostenere lo sviluppo di tuo figlio.
In questo corso ti racconterò:

  • A cosa può servire un racconto educativo
  • Quali sono i diversi approcci alla narrazione per bambini
  • L’importanza di accettare la realtà del bambino
  • Come costruire una storia educativa
  • Come inserire suggestioni positive nella favola
  • Come usare il potere delle profezie
  • Come costruire storie per i figli più grandi

 

 

3 thoughts on “La sicurezza dei figli passa dai genitori

  1. Sono maestra Gio e insegno ai bambini da tantissimi anni e le favole sono la base di tuttoil mio progetto educativo .Oggi ho visto sul sito della scuola il tuo link e sono qui incuriosita per conoscerti .Bene , lieta di conoscerti .Ti farò conoscere tanti genitori e poi chissà magari ci si può incontrare a scuola …vediamo

  2. Grazie a te, Sandra.
    Anche a me, a volte, sembra di non avere fantasia… eppure mi sono ritrovato a creare storie, da un momento all’altro.
    Se ti sembra di non sapere come costruire una storia… fallo insieme a tuo figlio: sarà lui (o lei) a guidarti.
    Buon divertimento!!!

  3. Grazie dei consigli,
    sto ricevendo il corso gratuito e lo trovo interessantissimo.

    Ho poca fantasia ma ci provo lo stesso

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


5 − = zero

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>